Come pulire e aspirare i tappeti con l’aspirapolvere

Realizzati in cotone o fibre naturali, i tappeti aggiungono quel tocco caldo e distintivo ai pavimenti della casa.

Per la loro posizione, sono esposti agli incidenti, alle fuoriuscite e all’azione delle polveri ambientali che si accumulano sui loro tessuti, sminuendone il valore estetico. Restituire quell’aspetto naturale, bello e caldo è possibile solo con una pulizia adeguata.

Ti diciamo come pulire il tuo tappeto di casa in modo veloce, sicuro, facile ed economico.

Come pulire e aspirare i tappeti con l'aspirapolvere

Come aspirare un tappeto?

L’aspirapolvere è la tecnica di base e di routine utilizzata per pulire i tappeti. Prima di eseguire una manutenzione approfondita, è importante aspirare e rimuovere tutta la polvere per procedere con il lavaggio a secco o la pulizia, a seconda dei casi.

Quando si aspira il tappeto si rimuovono anche peli di animali domestici, acari e microrganismi intrappolati nella fibra.

A seconda dei diversi materiali dei tappeti è importante aspirare in modo particolare, sia mantenendo un vuoto lineare, sia cambiando direzione, perpendicolarmente alla fibra, oppure nella direzione del tessuto. Questa cura aiuterà a mantenere intatta la fibra ea prolungare la vita del tappeto .

Suggerimenti per l’aspirazione di un tappeto

Suggerimenti per l'aspirazione di un tappeto
  • Passa l’aspirapolvere sul pavimento e mai quando è appeso, mentre lo scuoti.
  • Non aspirare mai le frange!
  • Aspirare sempre nel senso della grana, altrimenti si può danneggiare il materiale per usura.
  • Selezionare gli accessori per aspirapolvere appropriati.
  • Attenti alla spazzola rotante! È ottimo per raccogliere peli di animali domestici e altre particelle solide, ma non dovresti usarlo su tutti i tipi di moquette.
  • Passa l’aspirapolvere su entrambi i lati e pulisci il pavimento su cui è posizionato.
  • Non aspirare tappeti in pelo naturale o tappeti in pelle di pecora . In questi casi è necessaria una particolare attenzione, scopri prima cosa dovresti fare in questo tipo di materiale.
  • La frequenza di utilizzo dell’aspirapolvere, per le pulizie ordinarie, può essere bisettimanale. Se hai animali domestici in casa, a volte dovrai passare l’aspirapolvere ogni giorno.

Quale aspirapolvere è il migliore per aspirare i tappeti?

Gli aspirapolvere eliminano gran parte del lavoro dalla pulizia dei tappeti grazie alla loro potente aspirazione. Gli accessori facilitano il lavoro e consentono all’aspirapolvere di adattarsi a diversi tipi di materiali. Inoltre, sono disponibili aspiratori con filtri sia per l’aspirazione a secco che a umido, ideali per tutte le situazioni di pulizia della moquette.

A seconda del tuo obiettivo, un tipo o un altro di aspirapolvere potrebbe essere migliore per te:

  • Gli aspirapolvere a slitta hanno un capiente contenitore per trattenere la polvere. Si dividono in aspirapolvere senza sacco o aspirapolvere a sacco e sono i più potenti, hanno le ruote, possono muoversi e raggiungere facilmente tutte le zone del tappeto. La sua ampia testa di aspirazione consente di pulire comodamente in meno tempo. Ci sono modelli con accessori rotanti per rimuovere i peli degli animali domestici.
  • L’aspirapolvere senza fili è leggero, potente e pratico. La larghezza della sua testa della scopa consente di coprire un’area di aspirazione più ampia in meno tempo. Poiché è wireless, puoi andare ovunque senza alcun problema. Esistono modelli con spazzole rotanti ideali per tappeti a pelo corto.
  • Il robot aspirapolvere è l’ideale per pulire stanze completamente tappezzate; possono essere programmati per iniziare ad aspirare a una certa ora e possono funzionare incustoditi. Sono ideali per tappeti a pelo corto. C’è un modello con l’opzione di lavaggio.
  • L’aspirapolvere portatile è l’ideale per pulire l’area marginale su tappeti e moquette.
  • Gli aspirapolvere o gli aspirapolvere a iniezione iniettano l’acqua nello stesso momento in cui aspirano e sono i migliori per rimuovere le macchie su tappeti o tappezzeria.

Come lavare a secco un tappeto?

Il lavaggio a secco è una procedura basilare, che viene eseguita su molti tipi di moquette, utilizzando un composto in polvere che rilascia e assorbe lo sporco , coadiuvato da procedure meccaniche o manuali. Si caratterizza per essere un metodo di pulizia veloce e superficiale poiché non è necessario investire molto tempo nell’asciugatura del tappeto.

Per lavare a secco:

  • Inizia aspirando la polvere del tappeto da entrambi i lati , seguendo i consigli che abbiamo visto all’inizio dell’articolo.
  • Distribuisce uniformemente il detersivo secco sulla superficie del tappeto. Se l’area da coprire è molto ampia, dividere il tappeto in settori e lavorare uno alla volta.
  • Puoi usare un aspirapolvere con spazzole rotanti, per alleggerire il lavoro, ma se non hai questa possibilità, procedi con una spazzola a setole rigide, strofinando ripetutamente sulla superficie del tappeto. Il solido aiuterà a sciogliere lo sporco e ad assorbirlo, impedendone il ritrasferimento alla fibra.
  • Lasciare in posa per altri 15 minuti prima di passare l’aspirapolvere e rimuovere tutta la polvere.

Come lavare a secco i tappeti a pelo lungo?

I tappeti a pelo lungo sono generalmente realizzati in lana, cotone o materiale sintetico . Il pelo lungo fornisce ulteriore fascino agli spazi, ma la tecnica di pulizia deve essere adattata a questa particolarità in modo che il tappeto non perda il suo fascino principale. Inoltre, polvere e sporco si depositano in profondità all’interno del tessuto, rendendo difficile qualsiasi metodo di pulizia.

Per pulire il tappeto a pelo lungo:

  • Inizia rimuovendo la polvere e le particelle di superficie . Puoi usare una spazzola con setole lunghe o scuotere il tappeto in uno spazio aperto. Puoi anche aspirarlo finché hai a disposizione un accessorio con una testa larga, per evitare che i peli del tappeto si impiglino nell’ugello. Quando passi l’aspirapolvere, fallo in linea retta, evitando di aggrovigliare le fibre.
  • Scuotere il tappeto colpendolo con l’aiuto di un manico di scopa o di una racchetta. Per fare ciò, posiziona il tappeto con la fibra rivolta verso terra e colpiscilo ripetutamente. Questo allenterà le particelle intrappolate in profondità all’interno della fibra. Se non è molto grande, puoi appenderlo a uno stendibiancheria o appenderlo tra 2 sedie.
  • Applicare il bicarbonato di sodio su tutta la superficie e lasciarlo in posa per un paio d’ore. Se devi eliminare i cattivi odori, puoi lasciare il bicarbonato di sodio per una notte.
  • Per rimuovere il solido procedere spazzolando la fibra con una spazzola a setole morbide. Alla fine puoi scuoterlo di nuovo e lasciarlo arieggiare prima di riporlo al suo posto.

Come pulire i tappeti in fibra naturale?

Come pulire i tappeti in fibra naturale?

I tappeti in fibra naturale naturali sono diventati l’alternativa per gli amanti dello stile e della decorazione. Sono durevoli e resistenti alle macchie, ma sono anche soggette a tentazioni e tutti vorranno sempre toccarle e starle vicino, così tutto può succedere.

pulizia regolare

I tappeti in fibre naturali sono prodotti fatti a mano in cui devi solo pulire la polvere con l’aiuto di un aspirapolvere di qualità, in modo che riprendano il loro aspetto originale. Indipendentemente dal metodo che scegli, fallo sempre nella direzione delle fibre.

È sempre una buona idea scuotere il tuo tappeto shag all’aperto , soprattutto dopo averlo passato con l’aspirapolvere. Ci saranno sempre delle particelle che rimarranno intrappolate tra la pelliccia naturale e una buona scossa le aiuterà ad allentarsi. Evita di colpire per sciogliere lo sporco perché la pelle potrebbe soffrire e rompersi, basta agitare!

Coccola il tuo tappeto con una buona spazzolatura. Questa azione svolta regolarmente lo mantiene pulito e di ottimo aspetto. Inoltre, è un’attività rilassante che puoi goderti. Utilizzare una spazzola a setole rigide e spazzolare nella direzione naturale delle fibre.

fuoriuscite di liquidi

Non bagnare mai il tuo tappeto di fibre naturali! Puoi usare del liquido per pulirlo, ma non immergerlo mai. Se in qualsiasi occasione si bagna accidentalmente, asciugalo e appendilo all’aria o al sole.

  • In caso di fuoriuscita di liquidi, agire immediatamente e asciugare con un asciugamano pulito. Se l’umidità penetra nella pelle può creare macchie.
  • Puoi anche usare una spugna asciutta, cercando di assorbire il liquido con tocchi leggeri, senza strofinare.
  • Per trattare le macchie utilizzare shampoo e acqua per rimuoverle. Preparare una soluzione saponosa delicata e con l’aiuto di una spugna pulire la superficie evitando di bagnare eccessivamente la zona. Non utilizzare shampoo alcalino , si raccomanda che sia di natura neutra.
  • Rimuovere i residui di sapone con l’aiuto di acqua e un panno pulito. Puoi asciugare il liquido in eccesso e lasciare asciugare il tappeto al sole.

Se la macchia persiste, ripetere la procedura. Se decidi di portare il tappeto al sole, assicurati che il lato della pelle sia quello che riceve i raggi del sole, non il lato delle fibre.

Materiale solido o pastoso

Potresti aver perso il materiale sul tappeto e potrebbe essersi asciugato sui bordi. In questo caso:

  • Rimuovere i solidi utilizzando il bordo non tagliente di un coltello da tavola.
  • Procedere con attenzione per rimuovere tutto il materiale fino a raggiungere la pelle; finché non rimane solo la macchia.
  • Raschiare delicatamente la superficie con la punta del coltello, sempre nella direzione della crescita dei peli.
  • Puoi provare una spazzola a setole rigide per cercare di rimuovere il resto del materiale essiccato.
  • In caso di macchia, prova una soluzione saponosa, come abbiamo visto al punto precedente.

Macchie di cibo e grasso

I tappetini in fibra naturale sono molto belli e soffici e a volte possiamo rovesciarci del cibo sopra a causa della poca attenzione.

  • Rimuovere il materiale solido, se si forma una macchia in superficie, attendere che si asciughi e provare a raschiare la superficie, sempre con l’estremità non tagliente del coltello, in direzione del pelo.
  • Se la macchia persiste, usa l’olio di eucalipto per strofinare l’area macchiata. Applicare delicatamente con l’aiuto di un panno, a seconda della sua estensione. Fai attenzione che sia solo sulla macchia.
  • Usa il panno per strofinare l’olio sulla superficie della macchia. Lascia agire per qualche minuto.
  • Con l’aiuto di un panno umido pulire la zona e rimuovere le tracce di olio.
  • Lascia asciugare e controlla i risultati. Se l’olio non è stato rimosso correttamente, prova una soluzione di sapone neutro e lascia asciugare il tappeto all’aria.

Consigli generali per la pulizia dei tappeti

Come pulire le frange dei tappeti?

Le frange dei tappeti sono un prezioso elemento decorativo che contraddistingue ogni tappeto l’uno dall’altro, come nel caso dei tappeti persiani. Il mantenimento della bellezza e dell’estetica del complesso inizia con una corretta manutenzione.

Inizia con un aspirapolvere portatile per rimuovere la polvere accumulata. Se rilevi la presenza di macchie, prepara una soluzione saponosa delicata con un detergente neutro per tappeti. Con l’aiuto di una spazzola a setole morbide, lavare ogni frangia, spostando sempre la spazzola verso l’esterno, rispettando il verso della frangia, sciacquare con acqua e lasciare asciugare completamente il tappeto.

Come pulire il vomito del cane sul tappeto?

Gli incidenti accadono e con gli animali da compagnia non c’è ancora nulla di scritto. In caso di vomito:

  • Non perdere tempo , rimuovi il materiale solido in eccesso il prima possibile aiutandoti con un tovagliolo. Puoi usare una spatola per sollevare più facilmente tutti i solidi.
  • Assorbe quanto più liquido possibile con un tovagliolo di carta prima di continuare a pulire.
  • Preparare una soluzione saponosa delicata con detersivo e acqua calda. Con l’aiuto di una spugna imbevuta di soluzione, pulire l’area. Lavare la spugna e ripetere la procedura tutte le volte che è necessario.
  • Lavare la spugna con acqua pulita e ora iniziare a rimuovere il detersivo fino a rimuovere completamente la schiuma. Conferma che la macchia è stata rimossa. È possibile ripetere la procedura se necessario.
  • Asciugare la zona con l’aiuto di carta assorbente.

Se si tratta di un tappeto multicolore, prova a sostituire la soluzione detergente con acqua salata. Ciò contribuirà a mantenere i colori vivaci rimuovendo la macchia e disinfettando l’area.

Come rimuovere l’odore di vomito da un tappeto?

Se dopo aver rimosso i resti del vomito e aver lavato l’area macchiata, l’odore persiste nel tappeto, applicare abbastanza bicarbonato di sodio sulla zona e, con l’aiuto di una spugna umida, strofinare l’area lasciando penetrare la soluzione di bicarbonato di sodio.

Puoi applicare del bicarbonato di sodio più superficiale e lasciarlo agire fino al giorno successivo. Il bicarbonato di sodio assorbirà l’umidità ed eliminerà l’odore. Rimuovere il solido in eccesso con un aspirapolvere o un pennello. Noterai che le proprietà deodoranti del bicarbonato di sodio agiscono a poco a poco.

Ma, se non hai un aspirapolvere: come rimuovere l’odore da un tappeto?

In questo caso, sfrutta le proprietà disinfettanti dell’aceto . Molte volte batteri o muffe si depositano in profondità nel tappeto causando l’odore persistente. Non temere il forte odore di aceto, scomparirà una volta che il tappeto si sarà asciugato.

Come togliere la pipì del cane dal tappeto?

Come togliere la pipì del cane dal tappeto

Mentre l’ideale è sempre pulire subito le fuoriuscite sul tappeto, a volte è impossibile, specialmente quando si tratta di animali. Per questo consigliamo quanto segue:

  • Preparare una soluzione saponosa delicata mescolando in 250 ml di acqua tiepida e mezzo cucchiaino di detersivo per piatti neutro o uno speciale detersivo per tappeti.
  • Versare il composto sulla zona interessata del tappeto e cercare di assorbire il liquido con l’aiuto di carta assorbente, senza strofinare, basta premere contro la macchia in modo che la soluzione penetri. La soluzione detergente si dissolverà e scioglierà l’urina secca sul tappeto.
  • Ripetere il procedimento ma con una soluzione di parti uguali di acqua e aceto. Aiuterà a disinfettare e rimuovere eventuali odori residui.
  • Cospargi di bicarbonato di sodio sulla zona e lascialo riposare per almeno un’ora, quindi aspiralo. In questo modo eliminerà le tracce di odore che possono rimanere nel tappeto.